Torta al testo

Antipasti·Primi piatti·Ricette
torta al testo con farcitura vegana
ricetta regionale umbra

La torta al testo è una ricetta tipica dell’Umbria, chiamata anche Crescia o Ciaccia. Ritorno a parlare di questo street food umbro dopo averlo provato per due volte da Testone a Milano [recensione] in zona P.ta Genova.

La torta al testo è chiamata così perché è una simil focaccia cotta sul testo di ghisa. Dallo stesso utensile prendono il nome i testaroli, un primo sfizioso della tradizione lunigiana [ricetta]. Il testo in origine veniva messo a scaldare sulla brace, proprio il metodo che oggi Testone cerca di ricreare nel suo locale.

Grazie alla ricetta in diretta di Barbara Fontanel, in arte La Panificatrice Folle [link al sito], ho deciso di provare a fare a casa questa ricetta della tradizione mediterranea. In questo caso il lievito utilizzato è il bicarbonato o quello istantaneo per torte salate. Gliene sono davvero grata perché non avrei mai immaginato di farla in casa e invece è incredibilmente semplice e una vera festa portarla in tavola. Mettete in tavola la torta al testo e sbizzarritevi a preparare tante buone verdure e salse vegetariane per farcirla.

E’ un’ottima idea per un pranzo in compagnia o da preparare per un picnic nel verde. Lasciate che gli ospiti riempiano le loro focacce con creatività e allegria con tutti i colori della vostra tavola. Ma voi lo sapevate che mangiare con le mani rende un pasto più gustoso?

Seguendo le indicazioni di Barbara ho preparato l’impasto la sera prima, lasciato nel frigo e ripreso il mattino per pranzo. La ricetta mi ha ricordato molto quella dei cassoni romagnoli sul mio blog [link]. Le farine che ho utilizzato sono quelle di grani antichi del reatino (Rieti, Terminillo, Verna, Frassineto, Biancola) dell’Azienda Agricola Tularù [link].

Ma ora scopriamo insieme la ricetta e se ti piace lasciami un commento o condividila sui miei social.

INGREDIENTI

Per 2 torte da 26 cm

500 gr di farina di tipo 2 o tipo 1
250/270 gr di acqua
40 ml di olio evo
1/2 bustina di lievito cremortartaro
8 gr di sale

PER FARCIRE

Erbe di campo o spinaci

Mock Tuna di Betti Taglietti 
ricetta originale su IoScelgoVeg [link]
250 gr di ceci cotti
3 cucchiai di yogurt di soia o maio veg
1 cipollotto (io ho usato aglio fresco)
1 cetriolino sottaceto
1 cucchiaino di senape
Sale e pepe qb

PROCEDIMENTO

Impastate la farina con gli altri ingredienti fino a raggiungere una consistenza morbida del vostro impasto. Lasciate riposare almeno mezzora. Potete compiere quest’operazione anche il giorno prima e lasciare il panetto in frigo chiuso in un contenitore ermetico senza olio, in questo modo l’impasto non seccherà.

Nel frattempo preparate il vostro ripieno. Queste sono solo alcune delle idee che ho utilizzato io per condirle. Potrete tranquillamente utilizzare delle verdure grigliate.

Sbollentate 2 minuti gli spinaci o le erbe di campo in acqua bollente salata. Scolateli e fateli saltare in una padella dove avrete precedentemente fatto imbiondire un aglio schiacciato con un cucchiaio di olio. Saltate per 5 minuti e spegnete.

Ora preparate il mock tuna, ovvero una salsa densa a base di ceci davvero molto saporita. Mettete tutti gli ingredienti in un mixer o bicchiere e tritate. Potete dedicere di creare una salsa morbida oppure lasciare i ceci a pezzettoni. In alternativa potete preparare un hummus [link]

Riprendete l’impasto. Sistemate il vostro testo di ghisa sul fuoco a fiamma medio alta. In alternativa va bene una padella antiaderente. Con un po’ di farina sul piano, stendete l’impasto di forma circolare ad un’altezza di circa 5-7 mm. Potete anche lasciarla più spessa e pensare di tagliare la focaccia a metà. Per me è stato più comodo stenderla più sottile e tagliare più fette a spicchi. In questo modo non c’è il rischio che il vostro testo rimanga crudo all’interno.

Farcite i vostri triangoli come più vi piace. Noi abbiamo aggiunto anche una salsa piccantina calabra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi