Scaloppine di tempeh

Ricette·Secondi piatti
Scaloppine di tempeh al limone fermentato e salvia con cipollotto
al limone fermentato e salvia

Scaloppine di tempeh al limone fermentato e salvia fresca, un secondo piatto ricco di proteine vegetali. Questa è solo una delle tante ricette che trovate sul mio blog. Vi invito a leggere le informazioni sul tempeh al link di questa ricetta autunnale di tempeh con cipolle rosse e castagne.

Qui vi propongo una ricetta più fresca e dal sapore acre e salato dei limoni conservati sottosale, tipici del Marocco. Io li ho preparati in un giorno estivo al corso di The Food Sisters [ne ho parlato qui]. Se non hai i limoni sottosale puoi semplicemente utilizzare il succo e qualche fetta di un limone biologico. A questo si aggiunga il sapore amarognolo della salvia, meglio se fresca, e il dolce del cipollotto.

La ricetta è stata gentilmente donata da Angela Carreras [link alla sua bio]. Provatela perché non vi deluderà.

Se volete altre idee per i limoni conservati, potete aggiungerli ad un cous cous o alla preparazione di una tajine di verdure. Ricordatevi di sciacquare i limoni dal sale o non aggiungere altro sale in cottura.

INGREDIENTI

240 gr di tempeh di soia (o altro legume)
qb farina di ceci o tipo 2
1/4 di limone fermentato
(o in alternativa 1 limone fresco biologico)
Olio evo spremuto a freddo
1 cucchiaino di salsa tamari (facoltativo)
1 cipollotto o cipolla dorata
10 foglioline di salvia fresca
(va bene anche essiccata)
acqua o brodo vegetale
vino bianco o Mirin per sfumare

 

 

PROCEDIMENTO

Preparate una salsa leggera con 1 cucchiaio di olio, 1 cucchiaino di tamari e 2 o 3 cucchiai di brodo vegetale. Tagliate a metà un limone: con una metà estraete il succo e l’altra potete tagliarla a vivo e fare dei pezzettini. Se avete il limone sottosale: prendente circa un quarto, sciacquatelo dal sale e tagliate a cubetti.

Tagliate la cipolla a mezzaluna o cipollotto in diagonale e fate dorare in padella con un giro di olio. Tagliate il tempeh a fettine sottili, passatele prima nell’emulsione e poi nella farina. Passate in padella con un filo d’olio, girate su entrambi i lati un paio di minuti e sfumate con del vino bianco. Aggiungete il succo di limone e cuocete a fiamma bassa fino a quando il sugo non si sarà ritirato. Aggiungete i vostri pezzi di limoni salati o freschi e la salvia, lasciate qualche fogliolina per decorare il piatto. Aggiungete mezzo bicchiere di brodo e lasciate cuocere a fiamma media per pochi minuti.

Servite nei piatti, aggiungete la cipolla e decorate con foglioline di salvia fresca e pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ALTRE RICETTE

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi