• Home
  • Ravioli cinesi di verdure

Ravioli cinesi di verdure

Primi piatti·Ricette
Ravioli-cinesi
Piatto tradizionale cinese: i ravioli

Ecco qui un altro piatto della tradizione cinese, i ravioli o dumpling. A Milano ormai spopolano i locali dove mangiarli, di ogni forma e ripieno, anche con farine di qualità, da cinesi doc. Prometto che presto vi porto, ma per adesso vi tocca gustarvi la ricetta dei miei ravioli cinesi fatti in casa.

INGREDIENTI

Ravioli:

125 gr di farina di frumento di tipo 2
75 ml di acqua circa a temperatura ambiente (la quantità dipende dal tipo di farina che usate)

<em><strong>Ripieno</strong>:</em>

1 carota grande
1/4 di spicchio di cavolo cappuccio
1 cipollotto grande con il verde
1 piccolo gambo di sedano
2 funghi shitake
zenzero e salsa di soia

PROCEDIMENTO

Lavorate l’acqua con la farina per ottenere un impasto molto morbido ma non appiccicoso. Lasciatelo riposare nella pellicola 30 minuti e dedicatevi al ripieno. Il ripieno di verdure è molto semplice: prendete le verdure, che potete tagliare sottili al coltello o passarli più velocemente nel mixer e poi in padella, saltando con olio di sesamo. Aggiungete del succo di zenzero fresco e una spruzzata di lime e di salsa di soia per insaporire, lasciate raffreddare.

Riprendete il vostro impasto e date la forma al vostro ravioli. Io vi indico due modalità, la prima è quella che usano alla Ravioleria di Paolo Sarpi: dalla vostra pallina, ricavate un salsicciotto e tagliatelo a piccoli pezzi che andrete poi a stendere uno alla volta. Oppure dividete l’impasto in due, stendete la pasta sottile a circa 1 mm, e tagliatela aiutandovi con un coppapasta di 7 cm circa di diametro.

Io per la chiusura ho usato uno strumento utilissimo acquistato da Kathay, ma nel caso non lo aveste procedete in questo modo. Prendete l’impasto tenendolo sul palmo della mano, chiudetelo a mezzaluna e sigillatelo con i polpastrelli, bagnando le estremità con poca acqua se vi serve.

Potete cuocerli a vapore nel vostro cestello di bambù con una foglia di cavolo o della carta da forno, oppure lasciarli rosolare 5 minuti con olio di sesamo e terminare con aggiunta di  poca acqua sul fondo e un coperchio.

I vostri dumplings sono pronti, ora non vi resta che confrontarli con quelli veri cinesi che vendono in città. Io penserò a fare pratica per chiuderli a mano.

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi