Pan di spagna

Dolci·Ricette
Pan di spagna
Vegano e dolcificato con frutta secca

Il pan di spagna è l’ultima conquista del mio dolce mondo senza prodotti di origine animale e senza zuccheri. La pasticceria naturale è una scienza e la conoscenza di ogni singolo ingrediente aiuta a creare dolci più o meno soffici.

Il pan di spagna della ricetta è uno di quelli bassi, una sorta di pan biscotto che potrete usare come base per tanti dolci. La ricetta arriva da un menù di Pasqua di Maura Bozzali, la mia maestra di cucina [link al sito]. In questo caso l’ho adattata alle mie esigenze sostituendo il malto che non uso nella mia cucina. Ho fatto diverse prove e queste sono le dosi che più mi soddisfano. Se volete un pan di spagna più soffice potete eliminare la frutta secca e sostituirla con farina di tipo 2, io la trovo più saporita.

Con queste dosi potete decidere se stendere il composto basso in una teglia o leccarda da forno o in una tortiera a cerniera di circa 20-22 cm. Considerate che non lievita molto, rimane bassa ma pur sempre soffice. Nel primo caso potrete fare delle monoporzioni da servire in bicchierini da dolce, nel secondo caso potete tagliarla al centro e farcirla a piacere.

In questi giorni di festa mi sono divertita con diverse combinazioni. Vi lascio le foto e alcune idee nel caso possano esservi di aiuto.

✔️ Bicchierini con

1. crema di mele e bagna all’arancia. La ricetta della crema di mele è quella che utilizzo per la crostata e la trovate a questo link;
2. crema di mele e bagna al caffè o caffè d’orzo o di cereali (yannoh);
3. crema di pere e cioccolato (link) e bagna al caffè.

✔️ Torta al cacao farcita con frutti di bosco e ricoperta di panna di cocco e cioccolato.

✔️ Torta all’arancia con crema di cioccolato e tofu di Betti Taglietti (link), ricoperta con panna di anacardi.

INGREDIENTI

100 gr di farina di grano duro o tenero tipo 2
40 gr di farina di orzo integrale
80 gr di farina di mandorle o nocciole
(io le macino con un macinino da caffè)
85 gr di fichi secchi (o altra frutta disidratata)
70 gr di olio evo gentile spremuto a freddo
150 gr di bevanda di soia
35 gr di succo di mela
1 bustina di cremortataro + 1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 scorza di arancia
1/4 cucchiaino di vaniglia
1 pizzico di sale

Potete sostituire le farine con 140 gr di un solo tipo di cereale.

PROCEDIMENTO

Accendete il forno a 170 gradi.

In un boccale inserite olio, spezie, scorza di agrumi, pizzico di sale, bevanda vegetale e fichi secchi e frullate con un minipimer fino a quando il composto sarà ben montato e i fichi si saranno sciolti. Se preferite potete passare il composto in un colino per renderlo più liscio.

Ora setacciate tutte le farine, il lievito e la farina di mandorle o nocciole in una terrina capiente. Questo passaggio è importate per rendere il dolce più soffice. Io ho usato il macinacaffè per creare una farina di nocciole

Aggiungete il composto liquido agli ingredienti secchi e mischiate con una spatola dall’alto verso il basso cercando di incorporare più aria possibile.

Stendete il composto su una leccarda da forno ricoperta con carta da forno o versatela in una tortiera oliata e infarinata di circa 20 cm. Il composto non lievita molto.

Nel primo caso infornate per 15 minuti, nel caso sia più alta ci vorranno circa 30 minuti. Fate sempre la prova stecchino.

E ora sbizzarritevi come preferite e fatemi sapere se vi è piaciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi