Fave in fricassea

Ricette·Secondi piatti
Fave in fricassea
ricetta tradizionale veganizzata

Le fave in fricassea sono una di quelle ricette modellate dalla tradizione. Il piatto infatti viene realizzato con carne di pollo o coniglio, ma quando ho letto che poteva essere preparato con le verdure mi è scattata la scintilla.

Avevo in frigo delle fave fresche un po’ vecchiotte, ma ancora buonissime da mangiare. Una parte le ho cotte per preparare il classico macco di fave [link alla ricetta] con cui ho condito le tagliatelle fresche, una parte le ho conservate con la loro buccia e ho provato una nuova ricetta ispirata alla tradizione toscana.

Il risultato mi è piaciuto molto e ho deciso di condividerlo con voi. Gli ingredienti sono pochi e semplici, ciò che rende unico questo piatto è l’utilizzo del limone e dei tuorli che io ho sostituito con una salsina preparata con farina di ceci, panna di avena e sale Kala Namak per ricordare il sapore dell’uovo.

Seguite la ricetta e fatemi sapere cosa ne pensate. E’ possibile aggiungere alle fave o semplicemente sostituirle con verdure di stagione adeguando i tempi di cottura.

CUCINARE LE FAVE. Io ho preferito stufare le fave direttamente con la buccia, ma potete sbollentarle 10 minuti e finire la cottura in padella, o potete anche togliere la buccia se avete problemi intestinali. Per eliminare la buccia vi basta sbollentarle 3 minuti, farle raffreddare e schiacciarle per estrarre la fava fresca decorticata. In tanti mi hanno chiesto se le fave si possono mangiare con la buccia e la risposta è “assolutamente sì”, non ci sono controindicazioni se non i vostri gusti.

Anzi, vi ricordo che potete anche mangiare i baccelli delle fave utilizzando la ricetta calabrese, la Sauza di fave [link alla ricetta]

INGREDIENTI

per 2 persone

1 kg di fave con il baccello
100 ml di panna vegetale
100 ml di brodo vegetale
Vino bianco
1 cipollotto
Olio evo
1 cucchiaio di farina di ceci
Sale Kala Namak
Pepe

PROCEDIMENTO

1 metodo. Pulite le fave eliminando il baccello, fatele cuocere 5 minuti in acqua bollente salata, eliminate la buccia.

2 metodo. Dopo aver eliminato il baccello cuocete le fave con la buccia come descritto di seguito.

Pulite il cipollotto, tagliate a fette la parte bianca e sminuzzate il verde. In una padella fate soffriggere il cipollotto in un cucchiaio di olio e uno di acqua. Fate insaporire le fave qualche minuto e aggiungete il brodo vegetale.

Se hai tolto la buccia evita il passaggio del brodo vegetale.

Mentre lasciate stufare le fave, preparate la salsa con farina di ceci, panna vegetale, sale Kala Namak e mescola con un frustino per eliminare ogni grumo. Aggiungete il succo di limone. Versate il composto sulle fave e fate cuocere finchè non si sarà addensato e le fave saranno pronte. Ci vorranno circa 20 minuti se le fave sono piccole e tenere, almeno 30 nel caso in cui siano grandi e con la buccia più dura. Assaggiate sempre per sentire se sono di vostro gradimento.

Aggiustate di sale e e pepe e servite ancora calde con erba cipollina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ALTRE RICETTE

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi