Falafel di fave

Ricette·Secondi piatti
Falafel
Cucina mediorientale

I falafel sono una ricetta tipica del Medioriente, una gustosissima alternativa quando entrate in un fast food arabo. Sono polpette o meglio crocchette di fave (o ceci) insaporite con aglio, spezie e cipolla: ognuno ha la sua ricetta del cuore. Principalmente sono fritte, anche se si possono cuocere nel forno, il risultato non sarà lo stesso.

Ricordate che il fritto ogni tanto possiamo mangiarlo. Per la frittura è preferibile utilizzare un olio con un punto di fumo alto: il migliore è l’olio di girasole altoleico (232°), l’olio di semi di arachide (210°), mentre come quello extravergine di oliva varia dai 160° ai 240°. E’ sempre preferibile scegliere olii da spremitura a freddo ed evitare margarine o olio di palma o cocco per l’alto contenuto di grassi saturi contenuti in essi. Si consiglia di non superare i 180° per la frittura.

Ma vediamo com’è facile preparare i nostri falafel. La ricetta è tratta da un libro che utilizzo spesso “Etnico Vegano” di Alice Savorelli, Terra Nuova Edizioni. Il libro comprende circa 120 ricette di piatti da tutto il mondo, divisi per aree geografiche, tutte reinterpretate favolosamente in chiave vegana.

La sera stessa abbiamo preparato una piadina veloce, verza scottata con cipolla e due salsine per accompagnare. Se volete preparare il pane pita vi lascio qui la ricetta [link]

Le salsine sono state preparate con dello yogurt di soia. Una aggiungendo sale ed erba cipollina; l’altra aggiungendo aglio spremuto e coriandolo. Perfetta in questa ricetta anche una salsa tahina o una piccante. Se volete preparare una crema di melanzane, il babaganoush, ecco la ricetta [link]

Per darvi un’idea di come mi sono organizzata: ho messo le fave in ammollo domenica sera, lunedì sera ho preparato l’impasto e l’ho messo in frigo in un contenitore ermetico, martedì sera Andrea ha fritto i falafel, preparato le verdure e le salsine.

INGREDIENTI

250 gr di fave secche (o ceci)
1 cipolla bianca
1 spicchio di aglio
1 manciata di prezzemolo
1 manciata di coriandolo fresco
un pizzico di pepe bianco in polvere
1 pizzico di peperoncino
1/2 cucchiaino di cumino in polvere

1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere
un pizzico di cardamomo (facoltativo)
1/2 cucchiaino di cremortartaro o bicarbonato
sale qb
olio (v. sopra)
semi di sesamo
pangrattato (se serve)

PROCEDIMENTO

Mettete in ammollo le fave per 24 ore in abbondante acqua fredda. Vi consiglio di aggiungere un pezzo di alga kombu nell’ammollo e cambiare l’acqua almeno 3 volte. Una volta trascorse queste ore, se fosse di più non preoccupatevi, scolate le fave e lavoratele con un mixer insieme a cipolla, aglio, coriandolo e prezzemolo fresco finché le fave non sono un po’ granulose. A differenza della ricetta io ho saltato aglio, cipolla e una carota in padella per pochi minuti con un filo di olio evo.

Trasferite il composto in una ciotola e aggiungete spezie in polvere, cremortartaro, sale e semi di sesamo. Rimestate bene e lasciate riposare in frigo per 20-30 minuti, anche tutta la notte. Riprendete il vostro composto e se vi sembrerà troppo asciutto, aggiungete del pangrattato. A questo punto formate le vostre palline, io ho preferito la forma schiacciata ovale. Nel frattempo scaldate l’olio sul fuoco e quando avrà raggiunto la temperatura, immergetevi i falafel. Quando saranno uniformemente dorati, scolateli su carta da cucina e serviteli caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi