La Taverna degli Arna

Locali·Vegetariano · Vegano
latavernadegliarna_logo
Effemme . scienza e cucina

Benvenuti in taverna, “un luogo intimo, conviviale ed accogliente dove gustare una sana, curiosa e casalinga cucina”. Così Marzia Riva, chef di alta cucina naturale, descrive il suo laboratorio, la sua casa, il suo spazio vitale. Qui prende vita Effemme – scienza e cucina, un progetto in collaborazione con il biologo nutrizionista Ferdinando Giannone che propone workshop, seminari, corsi di cucina, momenti di convivialità, divertimento e approfondimento. Attraverso questi format portano avanti i valori di una cucina naturale, etica, preventiva affiancata da un attento studio sugli alimenti e sul cibo, oltre che grande cura per l’estetica.

InfoRMAzioni utili

LA NOSTRA RECENSIONE

23 gennaio 2020

Siamo andati al primo evento Social dinner organizzato nel nuovo spazio di Marzia e Ferdinando Giannone. Non vedevo l’ora di vedere il nuovo laboratorio della Taverna degli Arna, volevo comprendere l’entusiasmo che ha contraddistinto Marzia in questi ultimi mesi. Di lei vi ho già parlato in questo post, ma ora mi sembra giusto dargli un posto di
rilevanza anche tra i locali. La taverna è uno spazio grande, arredato con gusto minimale e stile industrial, contoni bianchi contrapposti a legni scuri. Ci accomodiamo sulla grande isola centrale, dove Marzia e Ferdinando hanno lasciato dei disegni che altro non sono che il menù della serata. Mentre lei impiatta,  Ferdinando di racconta del primo piatto: un amousebouche di cavolfiore marinato con umeboshi, formaggino di zucca e chips di cavolo nero. La scelta di rimanere seduti sulla grande isola anziché sederci sul tavolo che avevano apparecchiato per noi, ci permette di vedere Marzia e Ferdinando al lavoro in cucina. Con grande cura e dedizione Marzia prepara e impiatta in una sorta di atto meditativo. Ferdinando spiega come sono stati bilanciati gli ingredienti dal punto di vista nutrizionale, ci illustra le proprietà degli alimenti, parlando di consistenze, di sapori, di sensazioni della loro cucina gourmet. Per me è una vera gioia ascoltarli, adoro quando scienza e cucina vanno a braccetto e adoro la cucina di Marzia, ogni piatto è una scoperta, una vera esplosione di sapori. Come antipasto ci propongono una vellutata di sedano rapa adagiata su di una crema di barbabietola, granola salata di grano saraceno, lenticchie, semi oleosi e
funghi saltati.
Il mio piatto preferito della serata è sicuramente “Nuova stella“, un risotto integrale con cavoletti di bruxelles marinati, mantecato con crema di cavolfiore e mandorle, e per decorare una grattuggiata di scaglie di cioccolato, polvere di lamponi essiccati e
un fiore di zucca piccante. Ho un debole per i risotti e quelli di Marzia sono semplicemente buonissimi! Ci deliziano anche con un pre-dolce: un tempeh con crema di nocciole e cacao ci porta verso la fine. Chiudiamo infine la cena con un dolce completamente naturale di leeches ripieni di yogurt greco, su brodo dolce e una sfoglia di liquirizia. Effemme sono scienziato e una cuoca in cucina che vi trasportano con grande entusiasmo in un’esperienza culinaria, un percorso sul cibo, fatto di dettagli, sapori, consistenze, basi nutrizionali e racconti personali. Se volete andare a cena da loro dovete prenotare e concordare la vostra cena privata o, come abbiamo fatto noi, provare l’esperienza di una “cena sociale” tra perfetti sconosciuti.

Grazie Marzia e Ferdinando per il vostro prezioso lavoro.

ALTRI LOCALI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi