Chef J

Etnico·Locali
chefJ
Trattoria tradizionale della Manciuria

Chef J è una trattoria tradizionale di cucina cinese manciuriana. Negli ultimi anni a Milano hanno aperto locali specializzati nella cucina tipica di alcune regioni della Cina. Basti pensare a quella dell’Hunan di Mao, dello Sichuan di Le Nove Scodelle, locali che offrono una visione più ampia dell’offerta culinaria di un territorio molto vasto come la Cina.

Chen Bing, alias Chef J, nasce in Manciuria e sin da piccolo impara a lavorare in cucina. Trasferitosi a Milano continua a darsi da fare in cucina in un ristorante italiano. E dopo molti anni dietro i fornelli, nel 2011 decide di mettersi in proprio. Chef J è un ristorante d’ispirazione tradizione regionale cinese, ma lo Chef decide di aggiungere ai piatti un tocco di italianità. Lo Chef infatti ama la tradizione mediterranea della nostra cucina e si diverte a cercare dei punti di contatto tra le due cucine, entrambe accomunate dalla dimostrazione d’amore per la propria terra. Ecco infatti perché all’esterno del ristorante campeggia la scritta “Chef J – Ristorante italiano”.

La cucina Chef J è un mix di piatti tipici cinesi, sia quelli più conosciuti della cucina cantonese, sia quelli caratteristici della regione della Manciuria. Questi ultimi si distinguono per sapori forti e agrodolci. Per offrire un’ampia scelta ai clienti, il ristorante propone anche una selezione di piatti provenienti da altre regioni della Cina: da Pechino, a Taiwan, allo Sichuan.

Tradizione, passione e scoperta sono le caratteristiche che contraddistinguono Chef J. Nel menù trovate alcune scelte vegane, ma chiedete sempre informazioni per maggior sicurezza.

Leggi nella recensione i piatti che abbiamo provato e quali sono stati i nostri preferiti.

Se vuoi scoprire altri ristoranti vicini a te, apri la mappa e geolocalizzati a questo link.

InfoRMAzioni utili

CITTA’: Zona Farini, MI
INDIRIZZO: Via Carlo Farini, 70, 20159 Milano MI
ORARIO: Lun-Dom 12-22:30
TELEFONO: +39026889918

EMAIL:ristorantechefj@gmail.com
SITO WEB: www.chefjmilano.com

LA NOSTRA RECENSIONE

Giugno 2021

Una tranquilla domenica di giugno, ci dirigiamo in un locale che mi ha consigliato Luisa Manfrini, architetto e designer nel mondo del food. Ricordo che con lei si parlava di “pelle di tofu” e mi aveva detto che avrei potuto assaggiarla da Chef J, un ristorante di cucina Manciuriana.

Il locale si trova in via Farini e sulle 3 grandi vetrine esterne riporta “cucina italiana e cinese”. All’interno l’ambiente è abbastanza neutro, qualche quadretto curioso e un grande lampadario nella sala principale.

Le prime pagine del menù spiegano esattamente chi sia lo Chef e da dove provengono le influenze della sua cucina. E’ molto chiaro, corredato di foto, simboli per ingredienti per piatti vegetariani, vegani, piccanti e senza glutine. Alcuni piatti ci sembrano subito familiari, ma altri non li conosciamo e noi stasera puntiamo tutto sull’effetto sorpresa!

Mi faccio consigliare piatti esclusivamente vegetali della tradizione manciuriana, mentre Andrea opziona quelli di pesce.

Restiamo stupiti sin da subito perché qui si mangia con le posate, un altro chiaro richiamo alla cucina italiana.

Iniziamo con degli arancini di cetrioli, gamberi e arachidi con salsa agrodolce. Questo è il piatto che più di tutti stupisce Andrea, per il sapore inusuale per un ristorante cinese, per la panatura perfetta e la frittura molto leggera. Un richiamo alla Sicilia?
Andrea prosegue con ravioli di gamberi conditi con una deliziosa salsa con contrasto di agrodolce e piccante.

Le stesse note agrodolci le ritrovo nella caponata di melanzane, patate e cipolla condita con questa spettacolare salsa manciuriana. Ancora una volta il fascino dell’Italia viene evidenziato in questo piatto che di italiano ha solo il nome, mentre scopriamo un gusto tutto nuovo, decisamente ricco di umami.
Ci sono anche diversi piatti di carne e pesce che potete provare con questa salsa caratteristica.

Il bello della serata arriva per me con le crespelle di verdure. Il piatto arriva “scomposto”: da una parte le crespelle cotte al vapore nel bambù, dall’altra le verdure saltate croccanti. Non mi resta che farcire le mie crepes e arrotolarle utilizzando tutta la mia manualità acquisita in cucina. L’aspetto “interattivo” del piatto e l’utilizzo del tatto, crea in noi consapevolezza e risulta diverte allo stesso tempo. Io adoro utilizzare le mani in cucina, per cucinare e anche per mangiare!

Purtroppo il tiramisù al thè macha era terminato, e quindi il nostro pasto finisce qui. Ma sicuramente torneremo per assaggiare le tagliatelle di tofu e l’insalata manciuriana.

Se vi piace l’etnico e la cucina cinese, e siete curiosi di provare qualche nuovo piatto, Chef J è ciò che fa per voi.

Se lo provate fatemi sapere che ne pensate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI LOCALI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi