Risi e bisi

Primi piatti·Ricette·Zuppe
Risiebisi1
Ricetta tipica veneta

Risi e bisi è una ricetta tipica della regione del Veneto, si trova spesso in città come Venezia e Vicenza. La primavera è il periodo perfetto per gustarsi questo risotto o minestra preparato con i piselli freschi (bisi).  L’ingrediente che non vi aspettereste sono i baccelli dei piselli, utilizzati per creare una vellutata e farne una manteca per il nostro riso, la cui consistenza è molto cremoso o brodosa. E’ una perfetta ricetta anti spreco ed ecosostenibile perché utilizza tutte le parti dei legumi.

E come spesso accade, la tradizione ci aiuta a portare in tavola un piatto equilibrato dal punto di vista nutrizionale, perché associa i carboidrati ai legumi, fornendoci tutti gli amminoacidi essenziali.

INGREDIENTI

160 gr di riso integrale (consiglio un Vialone come da ricetta)
200 gr di baccelli di piselli già sgranati
100 gr di piselli interi
1 cipolla bianca media
Brodo vegetale qb
Olio evo
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO

Cuocete il riso per assorbimento per circa 50 minuti. Procedete lavando i baccelli e spuntandoli, cercando di eliminare il filetto laterale. In una casseruola versate un cucchiaio di olio evo, aggiungete metà cipolla e saltate i baccelli per 2 minuti. Versate il brodo caldo o acqua fino a coprire i baccelli. Cuocete per circa 20/30 minuti. Sarebbe bene utilizzare dei piselli novelli con la buccia tenera.

In una padella antiaderente fate stufare i piselli con un cucchiaio di olio e l’altra metà della cipolla per circa 10 minuti o finchè non saranno teneri. Quando il vostro riso sarà pronto aggiungetelo ai pisellini e fatelo cuocere insieme per 5 minuti.

Una volta che i vostri baccelli saranno cotti e avranno assunto un colorino verdognolo-grigio, potete tritarli e passarli in un colino per eliminare le fibre. E’ un po’ macchinosa questa operazione per l’alto contenuto di fibre presenti nei baccelli, ma assolutamente indispensabile.

Unite la vellutata di piselli al riso. Servite in un piatto fondo se decidete di mlawciarla un po’ brodosa come da ricetta originale. Io ho fatto rapprendere un pochino a fuoco medio per pochissimi minuti e servito con maionese e pepe rosa per renderlo più invitante.

VELLUTATA DI BACCELLI

Potete sempre utilizzare la vellutata di baccelli come antipasto, servita con dei crostini di pane, o delle quenelle di yogurt colato e aromatizzato con limone, sale ed erba cipollina. V. foto in galleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi