• Home
  • Frittelle di fiori di acacia e sambuco

Frittelle di fiori di acacia e sambuco

Dolci·Ricette·Secondi piatti
Frittelle-di-sambuco1
Versione dolce o salata?

La primavera regala tanti colori, profumi e fiori. Tra questi ci sono molti fiori eduli, alcuni utilizzati in cucina per rendere più colorati ed esteticamente invitanti i piatti, altri sono perfetti per essere cucinati.
Fiori di sambuco e fiori di acacia si prestano bene per essere fritti. Raccogliete i vostri fiori in zone incontaminate, immergeteli in una bacinella di acqua e lasciateli asciugare cercando di non rovinarli, sono molto fragili.
Ricordate di non staccarli dai gambi, ci serviranno per immergerli, friggerli e mangiarli comodamente con le mani, ma il gambo non deve essere mangiato, non è commestibile.
Le frittelle di acacia sono un dolcetto tipico del Piemonte, i cui boschi in questo periodo si colorano di bianco. Vorrei farvi sentire il profumo e l’aroma che si sprigiona da questi fiori. Io li ho spolverati con farina di mandorle pelate, si è soliti consumarli con del miele se ne fate uso.

INGREDIENTI

Versione salata

10 ombrellini di fiori di sambuco
100 gr di farina semintegrale
acqua fredda frizzante qb
pizzico di sale
olio extravergine d’oliva

Versione dolce

15 grappoli di fiori di acacia
100 gr di farina semintegrale
succo di mela freddo qb
pizzico di sale
punta di vaniglia
Olio di semi di girasole altoleico

PROCEDIMENTO

Preparate una pastella liquida, potete scegliere di lasciarla più liquida e quindi più leggera oppure più densa e avere una frittella corposa. Per i fiori vi consiglio di lasciarla liquida. Lasciate riposare in frigo.
Mettete olio evo o di semi di arachidi o girasole a scaldare in una padella stretta e alta. Aspettate che sia ben caldo prima di iniziare a friggere. Riprendete la pastella e intingete i vostri fiori, uno alla volta, tenendoli per il gambo, e poi metteteli subito a testa in giù nell’olio bollente. Bastano pochi minuti. Per i fiori di acacia ricordate di girarli sui due lati e toglierli dalla padella una volta che sono dorati.
Usate un foglio di carta assorbente e adagiate su un piattino, spolverate con un po’ di zucchero nel caso di frittelle dolci e con qualche fiorellino superstite.

Se vi avanza della pastella potete aggiungervi i fiori che si sono staccati e creare delle piccole frittelle con il cucchiaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi