• Home
  • Dahl di lenticchie rosse

Dahl di lenticchie rosse

Primi piatti·Ricette·Secondi piatti
Dahl-di-lenticchie-rosse
Piatto della tradizione indiana

Un piatto povero della tradizione indiana di lenticchie rosse e spezie. Una semplice zuppa di legumi della cucina etnica, dai sapori esotici e capace di soddisfare tutti. Le lenticchie rosse si trovano spesso decorticate per questo più digeribili e bastano 20 minuti per prepararle. Al soffritto si aggiunge il sapore di curcuma, cumino e curry. Non starò a dirvi quanto faccia bene per apporto di proteine, vitamine perché basterà il suo gusto a conquistarvi.

Se volete un piatto completo senza glutine potete accompagnarlo con riso rosso o basmati integrale cotto per assorbimento e saltato in olio di sesamo.

La ricetta è presa dal libro di cucina etnica “Etnico Vegano“, Edizione Terra Nuova, 2015. Se la provi, scrivimi il tuo parere!

INGREDIENTI

2 cucchiai di olio di sesamo
1 cipolla dorata
1 carota
1 spicchio di aglio
1 peperoncino fresco o essiccato
2 capsule di cardamomo (opzionale)
1 cucchiaino di curcuma

1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di semi di senape (opzionale)
160 gr di lenticchie rosse
1 pomodoro
700 ml di acqua o brodo vegetale
succo di lime (o limone)

PROCEDIMENTO

Scaldate l’olio a fiamma in un coccio di terracotta con aglio, cipolla e carota tagliati a dadini, il peperoncino e le spezie. Sciacquate le lenticchie e unitele facendole tostare 1 minuto. Unite anche il pomodoro tagliato e fate insaporire prima di versare il brodo. Abbassate la fiamma al minimo e cuocete con coperchio fino a quando le lenticchie saranno cotte e quasi disfatte. Se avete messo il peperoncino intero vi consiglio di eliminarlo. A me piace gustarlo con le lenticchie disfatte, ma potete anche anche frullarle. Servite caldo o freddo con una spruzzata di lime e qualche foglia di coriandolo. Potete optare per un cucchiaino di yogurt di soia non zuccherato per conferire quella nota acidula. Al posto del lime potreste aggiungere del succo di zenzero. In questo caso grattugiate lo zenzero e strizzate la polpa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRE RICETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi