Sementis

Locali·Vegetariano · Vegano
sementis
Nutrimento consapevole

Sementis è un centro olistico dove poter nutrire il proprio corpo e la propria mente. Prima di tutto ristorante vegano, offre ospitalità, corsi di cucina vegetale e yoga, incontri e conferenze.

InfoRMAzioni utili

QUARTIERE: Pietrasanta LU
INDIRIZZO: Via Garibaldi 17/19, 55045 Pietrasanta,Lucca
ORARIO: Ven 19.30-22, Sab-dom 12-15/19.30-22, Lun 12-15
TELEFONO: +39 0584 792396
EMAIL: info@sementis.it
SITO WEB
: sementis.it

LA NOSTRA RECENSIONE

Il locale è situato nel cuore di Pietrasanta, un piccolo gioiello d’Italia, tappa obbligata per i pellegrini della Via Francigena e sede di un museo diffuso di sculture a cielo aperto.
Decidiamo di fermarci una notte, Sementis offre anche alloggio con piccoli comfort adatti a me, come un bollitore con varietà di the e tisane, acqua gratis, orzo e caffè, yogurt vegetali, succhi bio, anche 100% frutta e una linea biologica per la toilette.

Il ristorante offre un menù esclusivamente vegano con piatti che strizzano l’occhio alla cucina gourmet in un ambiente naïf confortevole. Il menù si divide tra piatti della tradizione italiana e della cucina etnica.

Io ho iniziato con un antipasto vegano di mare davvero sfizioso: qui l’ingrediente che fa da filo conduttore sono le alghe, tante tipologie cucinate in modo diverso, da assaporare lentamente, ritrovare sapori conosciuti (come nel caso dei nighiri con pomodoro e caco marinati) o scoprirne di nuovi (ottimo il caviale su crostino di pane di segale, carote affumicate, formaggio di anacardi). Andrea invece ha scelto un piatto della tradizione etnica come antipasto: un taco crudista ripieno di tempeh marinato, formaggio affumicato di anacardi, crema di pera e noci macadamia. Abbiamo continuato con piatti della tradizionale italiana: per me un risotto integrale (raro trovare una versione integrale e vegana) zafferano e spinaci, semplice ed ottimo; per lui gnocchi di patate e castagne su fonduta di anacardi, ragù di funghi e chips di cavolo nero. Concludiamo con un tiramisù che ho assaggiato e devo dire che il dolce era molto equilibrato. Il mattino dopo ci siamo fatti tenere da parte una cheesecake al pistacchio con polvere di mirtilli essiccati, dolcificata con datteri e poco sciroppo d’agave.

Tutto qui è curato, la materia prima è ottima, gli accostamenti sono ricercati: una cucina creativa che sa allo stesso tempo stupire e confermare i sapori della tradizione. Che dire, se non ringraziare di cuore Masha e il marito che portano avanti con passione l’amore per la cucina vegana e alzano il livello dei ristoranti vegani in Italia.

ALTRI LOCALI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi