Eremo di San Valentino

Attività fisica·Trekking
Eremo di San Valentino
fino a Cima Comer

Il lago di Garda è uno di quei luoghi in cui non vedo l’ora di tornare. La famiglia di Andrea ha una casa, appartenuta ai suoi nonni che si trova a Monzambano, nell’alto mantovano, e da qui ci muoviamo per raggiungere mete intorno al lago davvero indimenticabili.

Siete mai stati all’Eremo di San Valentino sul lago di Garda? E avete mai osservato il lago di Garda dall’0sservatorio di Cima Comer?

L’Eremo di San Valentino si raggiunge facilmente partendo da Sasso di Gargnano attraverso una mulattiera e un sentiero che sale abbastanza ripido per circa un’oretta di cammino. Ci troviamo all’interno del Parco Alto Garda Bresciano, un sito d’interesse comunitario (S.I.C.) e Zona di Protezione Speciale ZPS per la biodiversità di flora e fauna.
Molto romanticamente abbiamo deciso di raggiungere l’Eremo di San Valentino il 14 febbraio 2021. Parcheggiamo l’auto a Sasso di Gargnano e imbocchiamo il sentiero che inizia proprio nel centro del piccolo paesino.
Dopo circa mezz’ora di cammino raggiungiamo un bivio, a destra si arriva in 10 minuti all’Eremo, a sinistra si prosegue per Cima Comer e l’osservatorio panoramico. Poco prima del bivio si trova un piccolo terrazzo dal quale poter ammirare il panorama sulla costa bresciana.
Adesso il sentiero scende per una piccola gola di roccia, attrezzata con corde. Impegnativa ma non lasciatevi spaventare. Terminata la discesa il sentiero riprende. Una piccola porticina di legno vi introduce alla chiesetta incastonata nella roccia. Guardatela nelle foto, sembra quasi un dipinto!

Dall’Eremo è possibile proseguire per un sentiero attrezzato verso Cima Comer, ma attenzione è solo per i più audaci e allenati escursionisti esperti. Noi torniamo sui nostri passi, progettando il ritorno a Sasso per raggiungere Cima Comer.
Prima di salire sull’auto diamo una sbirciata alla chiesetta di Sasso e poi il nostro pomeriggio si conclude con una visita al borgo di Gargnano.

Torniamo a Sasso il 13 giugno dello stesso anno. L’obiettivo Cima Comer è rimasto nel mio cuore per tutti questi mesi, e tornati sul Garda, non ho resistito. Partiamo sempre da Sasso di Gargnano per raggiungere i 1279 metri di Cima Comer, sono circa 2 ore e mezzo di cammino per 700 metri di dislivello, di cui 300 da percorrere nella prima parte fino al bivio che porta all’Eremo di San Valentino.

Superato il bivio il sentiero sale ma fortunatamente è quasi tutto in ombra che ci aiuta a sopportare meglio il caldo torrido di questi giorni di tarda primavera. Lungo il percorso trovate indicazioni precise, ma prestate attenzione ai cartelli perché più di una volta troverete segnalate deviazioni per percorsi alternativi riservati ad escursionisti esperti. Noi seguiamo il sentiero 31 fino in Cima, fatta eccezione per una piccola deviazione per Il pulpito, un balcone naturale che  permette di ammirare l’amato lago di Garda.

A poco più di mezz’ora dall’arrivo usciamo dal bosco e ritroviamo su una strada asfaltata costeggiata da ampie distese d’erba. Ci troviamo in località Braino. Qualcuno ha lasciato l’auto qui per arrivare in circa 40 minuti in Cima. Prendiamo il sentiero che costeggia il Rifugio degli Alpini (momentaneamente chiuso) e rientriamo nel bosco diretti alla Cima, ma poi seguiamo le indicazioni verso l’Osservatorio. Il sentiero qui è leggermente esposto ma in breve raggiungiamo la meta. L’Osservatorio non è altro che un punto privilegiato per ornitologi, non ché un bellissimo punto panoramico con vista sul lago. Delle ragazze molto gentili si offrono per farci una foto sull’osservatorio, anche se oggi la foschia non permette di ammirare il lago in tutto il suo splendore.

Per arrivare in cima, dove c’è una grande croce mancano ancora pochi passi. Ci fermiamo qui per consumare il nostro delizioso pranzo al sacco e goderci la vista sul monte Baldo e che si estende fino a sud del lago [link]. Il monte Pizzoccolo e monte Castello si trovano proprio davanti a noi.

Dopo pranzo iniziamo la discesa. Raggiungiamo Sasso in circa 1 ora 30 minuti. Alla fine del sentiero troviamo un albero di gelsi bianchi che non possiamo non assaggiare.
Saliamo in auto per tornare verso casa, ma con l’obiettivo di fare tappa alla Gelateria Ciocolat di Toscolano Maderno che propone anche gusti di crema vegani; anche il cono è vegano! Per me massa di cacao e pistacchio salato.

Quanto mi mancava il panorama del lago di Garda, dove la roccia scende a picco sull’acqua e offre scorci mozzafiato!

Quale sarà la nostra prossima meta? Fatemi sapere se andrete all’Eremo o alla Cima. Trovate le indicazioni anche sulla mappa a questo link

InfoRMAzioni utili

CITTA’: Sasso di Gargnano BS
INDIRIZZO: Località Sasso, 25084 Gargnano BS
SITO WEB PERCORSO: Eremo di San ValentinoCima Comer
DISLIVELLO SASSO – COMER: 800 m – 2 ore/2 ore 30 minuti andata/1 ora e 30 minuti ritorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri eventi

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi