Mangiare fuori casa

Approfondimenti·Extra
la colubrina
Qualche consiglio

Ho voluto dare qui qualche consiglio a chi è costretto a mangiare spesso fuori casa o chi, come me, ama uscire fuori a cena ma non ha voglia di sgarrare. Non ci sono regole precise, solo qualche accorgimento. Non sono indicazioni che valgono per le occasioni speciali.

  • Evitate di abbuffarvi di grissini e pane e attendete con pazienza il vostro piatto.
  • Scegliete un piatto unico, o un primo o un secondo con un contorno di verdure.
  • Scegliete una pasta con verdure o vongole o del pesce con un contorno di verdure (che non sia sempre la solita noiosa insalata).
  • Leggete attentamente il menù per verificare tutte le possibili opzioni sane e chiedete chiarimenti sugli ingredienti qualora non vi fossero sufficienti indicazioni.
  • Evitate bevande zuccherate e gli amari a fine pasto.
  • Evitate di consumare dolci, considerate nel caso l’opzione della frutta fresca.
  • Evitate i cibi fritti a meno che non siate sicuri sul metodo di cottura.
  • Fate attenzione al riso, perché difficilmente in giro si trova quello integrale.
  • Se mangiate un panino, assicuratevi che il pane sia integrale e senza zuccheri, il pane in cassetta ad esempio è pieno di ingredienti grassi. Un buon pane di grano duro a lievitazione naturale sarebbe ottimale.
  • Sulle insalate chiedete il condimento a parte perché spesso aggiungono salse o sale e oli non idonei alla nostra dieta.
  • Se proprio non riuscite ad evitare i dolci o affettati, formaggi o carne, mangiatene almeno una piccola quantità, a volte non serve essere sgradevoli con chi ci ospita.
  • Se siete famelici, non dimenticate di fare lo spuntino a metà mattina e/o nel pomeriggio, oppure sgranocchiate delle verdura cruda mezzora prima di uscire di casa, vi daranno un leggero senso di sazietà.

In ogni caso, se avete intolleranze o allergie, o seguite una dieta particolare, non dimenticatevi di comunicarlo al cameriere come prima cosa. Poi potete chiedere chiarimenti sui diversi piatti. E’ importante che la persona che vi serve conosca la vostra situazione, solo in questo modo potrà aiutarvi ed eviterete spiacevoli incomprensioni.

Se avete in programma uscite con i vostri amici o parenti, provate a proporre un locale, tra quelli di vostra fiducia, o che trovate in questo blog.

Informazioni sull'autore

Potrebbe interessarti anche

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi