Okonomiyaki

Questo piatto l’ho assaggiato per la prima volta nel mio ristorante giapponese del cuore: da Yoji a Sesto (oggi Jyo)  e un paio di volte da Maidò, dove le salse e le verdure abbondano e rendono il piatto davvero stuzzicante. Abbiamo voluto provare la versione vegana e ci siamo fatti ispirare dal sito Vegan Home. Parlo al plurale, ma la ricetta è una creazione di Andrea, io mi sono limitata a sedermi e godere di questa sua buonissima creazione.

 

INGREDIENTI

60 grammi di farina tipo 2

60 grammi di farina di ceci

1/2 cucchiaino di bicarbonato

1/2 cucchiaino di sale m.i.

1 bicchiere di latte di soia o acqua

 

1 cipollotto o porro

6 foglie di 1 verza grande o 1 cavolo cappuccio

mix di alghe in polvere o tritate

1 cucchiaio di olio di germe di mais o girasole da spremitura

Per la salsa okonomiyaki:

  • 1 cucchiaino di farina di riso integrale
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 4 cucchiai di conserva di pomodoro
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere

PREPARAZIONE

Questo piatto andrebbe preparato sul Teppan oppure sulla piastra ma può essere ugualmente cotto su una padella antiaderente.
In un recipiente abbastanza capiente mescolare la farina e il bicarbonato, aggiungere il sale disciolto in acqua; mescolare e versare il latte di soia o acqua finché l’impasto non diventa cremoso (ma non troppo liquido!); mescolare con una frusta da cucina per eliminare eventuali grumi.
Tagliare molto finemente i cipollotti, le foglie di verza, saltarli nella padella con un filo di olio finchè non saranno morbidi; aggiungerli all’impasto e mescolare.
Nel frattempo preparare la salsa per okonomiyaki: sciogliere la farina di riso integrale in mezzo bicchiere d’acqua rigorosamente fredda, scaldare in un pentolino la conserva di pomodoro con la salsa di soia e lo zenzero, quando è caldo aggiungere la farina disciolto in acqua e mescolare finché non diventa leggermente cremoso.
Dopo aver scaldato la piastra o la pentola antiaderente con l’olio, versare al centro con un mestolo l’impasto crudo dandogli una forma circolare; attendere che la superficie non a contatto con la piastra si asciughi e con una paletta da cucina girare l’okonomiyaki. Cuocere bene anche l’altro lato e dopo la cottura riporre in un piatto coperto affinché non si raffreddino troppo durante la cottura degli altri okonomiyaki.
Servire caldo con salsa per okonomiyaki sulla superficie ed una spolverata di alghe in polvere o tritate. Se l’avete si

La ricetta è stata presa da Veganhome

Rosy

Rosy

Bella e brava
Rosy

Latest posts by Rosy (see all)